Blefarospasmo

Il blefarospasmo è una patologia che si manifesta con contrazioni ripetute ed involontarie dei muscoli delle palpebre. Questo disturbo può anche manifestarsi con una intensa e frequente  chiusura delle palpebre o un’impossibilità totale di aprire gli occhi, limitando l’attività quotidiana dei pazienti affetti.

 

Definizione

Il blefarospasmo è la seconda forma più frequente di distonia focale (localizzata) dell’adulto. Provoca spasmi muscolari che obbligano a chiudere gli occhi in modo incontrollato. Queste contrazioni muscolari possono diventare quasi continue e simulare una condizione di cecità pur avendo gli occhi in perfette condizioni. Effettivamente, anche se il blefarospasmo colpisce spesso solo un lato del viso, entrambe le palpebre sono contemporaneamente coinvolte.

 

Sintomi e conseguenze per la salute

Il blefarospasmo si presenta spesso in modo progressivo e la chiusura improvvisa delle palpebre inizia generalmente con semplici ammiccamenti . Nella maggior parte dei casi, questo disturbo aumenta in caso di attività visiva intensa (lettura, visualizzazione di uno schermo, guida di veicoli).

Dopo alcune settimane, gli spasmi provocano un’occlusione completa delle palpebre della durata di qualche secondo fino ad arrivare a qualche minuto. Il blefarospasmo può persino causare cecità funzionale, diventando così un handicap importante per i pazienti.

Questa malattia può anche essere associata ad una contrazione dei muscoli della parte inferiore del viso e dalla mascella (sindrome di Meige), che comporta la comparsa di anomale espressioni del volto nei pazienti che cercano di aprire gli occhi.

La frequenza degli spasmi varia generalmente nel corso della giornata. Sono spesso distanziati  nel tempo al risveglio e più frequenti nel pomeriggio. Ci sono alcune situazioni che possono aggravare il disturbo :

  • Esposizione ad eccessiva luminosità,
  • Guidare un veicolo,
  • Guardare la televisione,
  • Leggere,
  • Situazione di stress o stanchezza

Indossare appositi occhiali o riposare può alleviare i sintomi del blefarospasmo.

 

Fattori di rischio

La causa del blefarospasmo, come quella della sindrome di Meige, è ancora sconosciuta. Si parla di blefarospasmo essenziale o idiopatico. È stato tuttavia individuato un rischio maggiore di sviluppare questa malattia nelle persone che soffrono di elevata sensibilità alla luce, che presentano secchezza agli occhi o che assumono farmaci come quelli utilizzati per la malattia di Parkinson o della classe delle benzodiazepine.

 

Incidenza

Il blefarospasmo è una malattia rara, con circa 36 persone colpite su 1 milione in Europa. Tuttavia questa incidenza è senz’altro sottostimata visto la difficoltà di diagnosi di  questa malattia. Più frequentemente, il blefarospasmo compare tra i 50 e i 60 anni di età, e le donne ne sono più colpite rispetto agli uomini (in media tre donne ogni due uomini).

Una

Malattia rara

Appare

Generalmente fra i 50 e i 60 anni

Le donne

Sono maggiormente colpite rispetto agli uomini

Ultimo aggiornamento 06/12/2016