Neurologia

La neurologia è la branca specialistica della medicina che studia le patologie del sistema nervoso centrale, che possono dare origine a  disturbi del movimento altamente invalidanti che interferiscono con la qualità di vita e l’autonomia dei pazienti.

Blefarospasmo

Il blefarospasmo è una patologia che si manifesta con contrazioni ripetute ed involontarie dei muscoli delle palpebre. Questo disturbo può anche manifestarsi con una intensa e frequente  chiusura delle palpebre o un’impossibilità totale di aprire gli occhi, limitando l’attività quotidiana dei pazienti affetti.

Distonia cervicale

La distonia cervicale, anche denominata torcicollo spasmodico, è caratterizzata da spasmi intermittenti o continui dei muscoli del collo e a volte delle spalle, che causano  una postura  anomala del capo. Questo disturbo neurologico è progressivo e può essere accompagnato da tremore del capo  dolori a livello della regione cervicale e un’elevazione delle spalle.

Piede equino

Il piede equino o piede equino varo spastico è una deformità del piede solitamente secondaria a ictus o a paralisi cerebrale, ma che può anche essere dovuta a una malformazione congenita. Questa patologia altera la deambulazione dei pazienti, costituendo un vero e proprio handicap in termini di mobilità.

Spasmo emifacciale

Lo spasmo emifacciale è una contrazione involontaria (spasmo) dei muscoli del distretto oculare con successiva diffusione in altre sedi. Solitamente infatti esordisce ad un emivolto interessando i muscoli periorbitali.  Con il decorso della malattia le brevi contrazioni cloniche possono gradualmente trasformarsi in contrazioni toniche più sostenute e possono essere coinvolti altri muscoli facciali  ipsilaterali.

Spasticità

La spasticità può essere causata da numerose patologie come l’ictus, il trauma cranico, la sclerosi multipla , la paralisi cerebrale, etc. Gli arti spastici, costantemente contratti, perdono la loro flessibilità e possono provocare dolori e problemi di mobilità.